giovedì , Settembre 23 2021
Bevute

Mariella, un Dram a Lochranza, con la cazzimma!

Andiamo in Scozia, Isola di Arran, 432 km2, 5.000 abitanti, due distillerie… Prati verdi, castelli, cervi, panorami mozzafiato e tu dirai, bene e quindi? Quindi non ti abbiamo detto la cosa più importante per noi: c’è una Global Ambassador tutta Italiana! Si chiama Mariella, è un’Italiana doc, anche in cucina (non perderti le sue ricette sul suo profilo Instagram), e ci ha portato a bere un Dram a Lochranza, con la cazzimma!

Ciao Mariella e grazie per l’opportunità. Partiamo dalla base, Scozia, come è nato l’amore? Sei partita dall’Italia all’avventura o già con un obiettivo preciso?

Da quando ho lasciato l’Italia per Londra e scoperto il whisky scozzese nel 2013, ho sempre avuto il desiderio di visitare la Scozia e di vedere, con i miei occhi, i suoi stupendi paesaggi. Negli anni a seguire ho avuto modo di visitarla tantissime volte, così tante da convincermi a spostarmi. L’anno scorso, grazie al mio nuovo lavoro come Brand Ambassador per Isle of Arran Distillers, finalmente ho fatto il grande passo!

Iniziamo già alla grande, lasci l’Inghilterra per la Scozia, evvai!

Come è stato l’impatto? Lo devi amare per forza…no? 

Avendo vissuto per 6/7 anni a Londra, nel suo enorme caos e nella sua grande bellezza, avevo voglia di spostarmi in una città piccola ma con carattere. È per questo che ora vivo a Glasgow. Prima di tutto mi permette di viaggiare in giro per il Regno Unito e per il mondo facilmente, e allo stesso tempo, mi regala tantissima arte; buon cibo, localini indipendenti, tutto in uno spazio molto più ristretto. Montagne, mare e laghi sono dietro l’angolo così come le distillerie di whisky e di altri distillati. Parliamoci chiaro, il clima non è dei migliori… ma si impara a gioire dei pochi raggi di sole e a sfruttarli al meglio.

Se non abbiamo capito male sei una global ambassador e già per noi fa effetto così, ma come hai capito, oltre a berlo si intende, che il Whisky poteva diventare un lavoro?

Mariella Romano – Foto di Mariella Romano IG @arranwhiskymari

Il whisky è entrato nella mia vita diventando da subito una passione, quasi un’ossessione. La voglia di imparare, di scoprire e di assaggiare, mi ha spinto a cercare un lavoro in questo campo. Fortunatissima nel trovare un’ opportunità come Sales Assistant per il negozio The Whisky Exchange ed incontrare personaggi dell’industria con tanti ruoli diversi, ho deciso immediatamente di voler diventare un Brand Ambassador. La mia passionalità italiana e la mia “cazzimma” napoletana mi hanno spinto a cercare sempre un ruolo migliore sognando, un giorno, di poter diventare ambasciatrice a livello mondiale con un bagaglio pieno di whisky e mille storie stupende da raccontare.

Ma ci pensi lavorare in un negozio come The Whisky Exchange?! È come entrare nel paese delle meraviglie…

 Torniamo sulla parola global che ci esalta molto, siamo due ragazzi all’avventura di un blog e oggi parliamo con un global ambassador… cosa è e come passa una giornata tipo, un global ambassador? Hai le chiavi di una wharehouse? Puoi bere dalla direttamente dalle botti?

Mi occupo di promuovere Isle of Arran Distillers e di rappresentare i nostri whisky in qualsiasi attività che organizzo o di cui faccio parte. Non c’è una settimana uguale alla precedente! Oggi posso fare un tasting per 20 persone a Glasgow, domani volare in Belgio per un whisky show.  Prendere un traghetto per Arran e fare un tour dell’isola e distillerie; visitare Londra per bar meetings e staff trainings, analizzare i mercati che visito e condividere le informazioni raccolte con il Sales Team. Oppure lavorare su cocktails e pairings… Tanti viaggi, tante presentazioni ed allo stesso tempo un continuo aggiornarsi su ciò che succede in azienda e nelle distillerie. Ovviamente fare tutto ciò è stupendo soprattutto perchè lavoro per una compagnia indipendente che si impegna nel creare un’ atmosfera amichevole, rilassata e coinvolgente per tutto il team.

Lochranza Castle, Isle Of Arran.- Foto di Mariella Romano IG @arranwhiskymari

Arran… è un isola, piccolina, in Scozia… che effetto fa? A parte avere panorami fantastici, tempo meraviglioso, fare una vita un po’ retrò mentre si lavora per una distilleria… (Non abbiamo assolutamente un briciolo di invidia eh!)

L’isola di Arran è assolutamente stupenda. Ci si innamora ogni volta che la si visita! Vivendo a Glasgow e visitando l’isola 2 o 3 volte al mese, per me sembra sempre come andare in vacanza (nonostante non lo sia). È passato solo un anno e mezzo da quando mi sono spostata qui ma già parlo delle distillerie e dell’isola come se fossero mie. Sotto la pioggia o sotto il sole, c’è sempre un qualcosa di nuovo che mi ricorda quanto sono fortunata a visitare un’ isola con scenari mozzafiato e chiamare il tutto “lavoro”. Un gelato sulla baia di Brodick Bay, una birra fredda con un fish and chips al Crofters, un dram sulla panchina dietro al Castello di Lochranza con due pezzetti di formaggio come snack, cervi in libertà che passeggiano per il Golf Course… Un posto così piccolo ma che offre così tanto!

Prossima tappa, Arran! Ci hai convinti!

Donne e Whisky / Whisky e Italia, come è la situazione? Rimanendo sul tema Italia, da appassionati abbiamo la netta sensazione che il Whisky sia ancora visto come qualcosa o da ricchissimi o da ubriaconi, quando si dice “Ah io bevo un whisky stasera” la risposta il più delle volte è “Un whisky?! Ma non è troppo forte?! Ma quanto costa?!” Ci piacerebbe contribuire a cambiare questa idea… come la vedi da esperta del settore?

L’anno scorso, grazie al Milano Whisky Festival, ho avuto l’onore di partecipare ad una bellissima intervista “Women in Whisky” e confrontarmi con altre donne stupende che lavorano in questo campo da molto prima di me. E’ stato importantissimo per me capire come la situazione sia cambiata negli anni. Avendo cominciato in questo settore solo 7 anni fa, ho avuto la fortuna di parlare a un pubblico con una percentuale femminile sempre più alta. Il whisky per me e’ una bevanda senza etichette.

Viaggio per il mondo e interagisco con centinaia di donne e uomini che condividono questa stupenda passione senza neanche aprire questo discorso. Con il tempo molte e molte più donne si avvicinano al whisky ed è una cosa stupenda. Oggi il bevitore di whisky non è più sempre l’uomo di mezza età e con grandi disponibilità economiche…  Se tutti ci impegnassimo ad eliminare etichette varie e sfatare i vecchi stereotipi ci saranno sempre più persone con cui condividere un whisky. E chi non vorrebbe milioni di appassionati di whisky?

92′ di applausi! Condividiamo e ci fa molto piacere sentirlo dire da un’esperta del settore, al bando gli stereotipi e sdoganiamo questa cosa dei salotti di velluto!

Whisky e cibo, ci auguriamo tu stia continuando a buttare la pasta quando bolle l’acqua e non

Arran Whisky Pairings – Foto di Mariella Romano IG @arranwhiskymari

prima, è un binomio che piace tanto anche in Scozia ? Insomma noi mangeremmo chicken pie un giorno si e l’altro pure ma l’UK non brilla per la cucina ecco…

Assolutamente, la Scozia offre così tanto formaggio, cioccolata, salumi e pesce affumicato! Una selezione di single malt con un tagliere di prodotti tipici è un classico nei whisky bar e nelle distillerie.

Dobbiamo dirtelo, alle tue Lasagne con l’Haggis abbiamo fatto una Standing Ovation!

Torniamo su Arran, ci piace lo stile e ne abbiamo ordinato giusto un sample da provare per la nostra rubrica “Degustazione di emozioni”! Natural color, non chill filtered, ci sembra di capire che viene fatto quasi tutto sull’Isola, significa credere nella tradizione, nell’economia del luogo, nella cultura del lavoro fatto come una volta e non deve essere banale… 

Isle of Arran Distillers è una compagnia indipendente e orgogliosissima di esserlo. Lo si vede dal modo in cui viene trattato il whisky e dalla passione delle persone che fanno parte di questa compagnia. Il nostro motto è decisamente “qualità oltre la quantità” in qualsiasi cosa facciamo. La comunità di Arran è fortissima e tutte le aziende dell’isola si supportano a vicenda – ogni compagnia si impegna a rappresentare e promuovere l’isola.

Chiudiamo con la questione più importante… cosa è per te il Whisky in 10 parole!

Una passione da condividere, ricordi stupendi, tanta storia e continua evoluzione!

Condividere, ecco la chiave, non a caso hai usato questa espressione! Grazie ancora per l’opportunità, non capita tutti i giorni di poter chiacchierare con una figura come la tua in tutta tranquillità! Alla prossima!

Clicca qui e segui Mariella su Instagram!

Seguici anche su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Clicca qui per la nostra chiacchierata precedente.

Guarda qui!

Ilaria Battaini, la sua Scozia!

Ilaria Battaini, la sua Scozia! Hai mai pianificato un viaggio in Scozia? O semplicemente cercato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *